❗ Cairo: “Juric ha la mia stima: vorrei proseguire con lui, vedremo se sarà possibile…”

Intervenuto ai Gazzetta Sport Awards 2023, Urbano Cairo, presidente del Torino, si è soffermato anche sul futuro di Ivan Juric. Queste – riprese da TMW – le dichiarazioni del numero uno granata:

Ha incontrato Spalletti?
“Ho molta fiducia in lui, è una persona di altissimo livello che ha vinto a Napoli dopo molti anni. Grande merito per lui. In Nazionale ha fatto davvero bene, non eravamo così sicuri di essere all’Europeo… Ha rimesso in sesto le cose, ora abbiamo tempo per lavorarci. Lo stimo molto”.

La posizione ed il futuro di Juric?
“E’ con noi da due anni e mezzo e abbiamo fatto due buoni campionati, quest’anno secondo me la squadra può migliorarsi avendo tenuto tutti e avendo fatto investimenti importanti. Sono soddisfatto, lui ha la mia stima. Poi vediamo, per il futuro ci vedremo, ne parleremo, poi se sarà possibile andare avanti dopo questi tre anni: a me farebbe piacere”.

Le lacrime di Duvan Zapata?
“L’ho incontrato immediatamente quando è arrivato, l’ho visto subito. E’ un ragazzo di grande spessore, di cuore, non è soltanto un grande attaccante che ha dato un aiuto importante alla squadra. Le lacrime hanno toccato il cuore”.

Ha chiesto un piazzamento europeo?
“Io queste cose non le dico, meglio essere prudenti nelle dichiarazioni pur sapendo quali sono gli obiettivi e continuando a lavorarci sottotraccia. La gara con l’Atalanta conferma che abbiamo fatto le cose bene con Vagnati e Juric”.

L’incontro con De Laurentiis e la questione diritti tv?
“Il nostro è un campionato interessante, lo scorso anno ha prodotto 3 finaliste in Europa. Se uno pensa all’Inghilterra, dove i diritti tv sono alla metà, serve guardare i diritti verso l’estero, in cui il rapporto con l’Italia è un settimo. Però abbiamo una percentuale da Sky e DAZN in caso di aumento degli abbonamenti. Serve intervenire sulla pirateria, ci sarebbero un milione e mezzo di abbonamenti da recuperare dal pezzotto. Il nostro è comunque un discreto accordo”.

By Nicola Cosentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Post correlati