⚫🔵 Farris: “Lautaro solo stanco, non si discute. Acerbi non è razzista”

Massimiliano Farris, vice dell’afono Simone Inzaghi, si è presentato ai microfoni di DAZN a seguito di Inter-Empoli.

Queste le parole, riprese da TMW:

Che partita ha fatto Barella oggi?

“Sta disputando una stagione di altissimo livello. Il bel gol in Nazionale l’ha caricato. In effetti la squadra ha gestito bene il primo tempo ma siamo andati meglio nel secondo. A conferma della forza del nostro gruppo le sostituzioni ci hanno dato una grande mano”.

La decisione di schierare Acerbi dal primo minuto è stata solo di Inzaghi?

“Chiaro che l’ultima decisione la prende il mister. Francesco è rientrato e abbiamo aspettato fino al suo rientro per parlare quando ci ha confermato che non aveva pronunciato quella frase. Conosco bene Francesco, lo conosco dai tempi della Lazio ed è un bravissimo ragazzo e non è razzista. Si tratta solo di un brutto episodio, speriamo che torneremo a parlare presto solo di campo”.

Per voi cosa vuol dire questo rendimento dei difensori?

“Sta funzionando tutto molto bene. Il lavoro di squadra funziona poi se segna Dimarco piuttosto che un altro va benissimo. Il fatto che abbia segnato ancora ci rende felici”.

Che ne pensa del momento di Lautaro Martinez?

“Anche lui è l’ultimo arrivato, aveva un po’ di stanchezza e si è sempre messo a disposizione. Tutta la squadra quando è in campo cerca di farlo segnare. Ci sta avere qualche appannamento ma non possiamo assolutamente discuterlo. Qualche partita non ha segnato è vero ma il lavoro che fanno gli attaccanti ci dà una grandissima mano”.

Che sfizio si vuole togliere da qui a fine campionato?

“Onestamente non abbiamo mai parlato di scegliere la partita in cui vincere lo Scudetto. Abbiamo un bellissimo vantaggio ma oggi non basta. Mancano otto partite e dobbiamo lavorare così. Fa piacere non subire gol. Abbiamo solo in testa di arrivare allo Scudetto, ci stiamo anche godendo il percorso che abbiamo fatto. La squadra metterà la testa sull’Udinese, andrà a fare una grande partita ad Udine sperando di vincere. La cosa meravigliosa è l’entusiasmo di tutti durante gli allenamenti”

By Emanuele Garbato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Post correlati