🧨 Rebrov: “Quello su Mudryk per me era rigore, ma il VAR non ha richiamato l’arbitro”

Serhij Rebrov, CT dell’Ucraina, ha commentato il match pareggiato contro l’Italia che costringerà i suoi a giocarsi la qualificazione ai prossimi Europei passando dagli spareggi. Queste – riprese da TMW – le sue dichiarazioni:

Come commenta il mancato rigore nel finale?
“Per me c’era, però c’è il VAR e non siamo noi a decidere. L’arbitro sul campo non è stato chiamato a verificare ciò che è successo”.

Quale è stato il piano per questa partita?
“E’ stata una gara difficile fin dall’inizio. Nel primo tempo abbiamo lavorato soprattutto in fase difensiva, mentre nella ripresa abbiamo iniziato a pressare e a ripartire. I ragazzi nello spogliatoio erano tristi, ho parlato con loro, ma abbiamo disputato una buona gara”.

Come è stato lavorare con questa situazione del Paese?
“Certamente, non è stato facile. Però noi abbiamo sempre fatto la nostra parte e continuato a lavorare al massimo delle nostre possibilità”.

Siete arrabbiati per l’episodio nel finale?
“Per me era rigore, ma c’è il VAR che non ha ritenuto opportuno richiamare l’arbitro davanti al display”.

Quale è stata l’atmosfera nello stadio?
“Davvero una buona atmosfera. Abbiamo ricevuto una buona accoglienza qui allo stadio e poi gli italiani sia in campo che sugli spalti ci hanno mostrato grande rispetto”.

By Nicola Cosentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Post correlati